mercoledì 29 ottobre 2014

GdC: Walter propone



Walter propone un nuovo percorso, 
con possibilità di scegliere (meno male) tra due opzioni, 
per l'uscita del nostro GdC 
di mercoledì 5 novembre.......



 nb: Il percorso non è male ma quella postilla: Paolo offrirà.... va beh ... dai .... ma con correzione o senza?

martedì 28 ottobre 2014

martedì 21 ottobre 2014

Corsi di Formazione


Auser Milano, mette in campo due corsi di formazione che meritano la nostra attenzione (e partecipazione).

TELEFONIA SOCIALE

Dopo la sperimentazione terminata positivamente nel 2013, parte il nuovo progetto di telefonia sociale che prevede il potenziamento del servizio e la sua stabilizzazione.
L’obiettivo è che i nostri o punti di ascolti diventino un punto privilegiato di osservazione e di raccolta di
informazioni per poter meglio rispondere alle esigenze del territorio e costruire delle risposte più adeguate
e consone alla realtà che ci circonda.
Le azioni previste si sviluppano lungo due direzioni macro:
A) Potenziare i punti di ascolto
B) Rafforzare la rete di collaborazioni sia interna (Auser) che esterna ovvero la collaborazione altre
organizzazioni.
Il corso di formazione contemplerà argomenti relativi sia al colloquio telefonico aumentando le competenze dei volontari, sia relativi alla gestione del data base e della rete di associazioni.
In particolare si terranno momenti formativi relativi al gioco di azzardo e alla violenza di genere.
A Milano il corso si terrà presso la Casa del Volontariato in via Marsala n° 8
Orario 09.00 – 13.00 Date 12 /19/26 Novembre, 3 Dicembre, 10 Dicembre

A Cinisello Balsamo il corso si terrà presso il salone Matteotti in via 1 via 1 Maggio n° 5
Orario corso 09.00 – 13.00- Date 17  /21 /28 Novembre e 5 / 12 Dicembre

AUSER CON TE (AMMINISTRATORE di SOSTEGNO)
Il progetto presentato da Auser Milano promuove il tema dell’Amministratore di Sostegno (AdS). Questa è una figura che diventerà sempre più centrale e importante nella gestione di persone, in particolare anziane, che hanno difficoltà parziale a gestirsi (esempio persone con Alzheimer agli esordi).
L’amministratore di sostegno permette di poter aiutare chi ha delle limitazioni su aspetti specifici non funzionali piuttosto che sull’intera vita della persona.
 L’AdS non è un tutore che decide tutto della vita di chi gli è affidato ma decide solo su aspetti come ad esempio la gestione economica mentre la persona mantiene la sua autonomia sulla maggioranza degli aspetti della sua esistenza. L’AdS si sta imponendo sempre di più come figura che aiuta la famiglia di persone che hanno dei limiti.
Il nostro progetto non intende creare degli AdS, ma invece si occuperà di formare persone per gestire un servizio di consulenza e supporto a coloro che intendono intraprendere il ruolo di Amministratore di Sostegno.
La novità sta nel fatto che per la prima volta si costruirà un servizio specifico per AdS che si occuperanno di anziani. Non ci sono altre attività così specifiche e saremo noi i primi a sperimentarlo. Il progetto è diviso in due fasi: 

- prima fase formazione dei volontari di supporto agli AdS e formazione della equipe di lavoro;
- seconda fase attivazione del servizio di orientamento.
Lo sportello sarà attivato presso la sede di Auser Milano in viale Monza 27 due pomeriggi alla
settimana e i volontari gestiranno il servizio insieme a una psicologa e un legale.
In un secondo momento potranno anche essere realizzati sportelli specifici in altre associazioni Auser.
La formazione si svolgerà presso la sede dell’Auser Regionale in via dei Transiti 21.
Formazione teorica di base : 4 mattine di 3 ore ciascuno, h 9,30 – 12.30, tot 12 ore
destinatari: l’equipe dedicata allo sportello e i referenti delle sedi Auser coinvolte, questi ultimi
affinché siano messi in grado di intercettare adeguatamente il bisogno
DATE: mart 4 -ven 7 - ven 14 - ven 21 novembre
Infine, formazione pratica con esercitazioni : 2 mattine di 3,30 h ciascuna, h 9,30 – 13.00 per
equipe dello sportello DATE: ven. 28 novembre - mart 2 dicembre


martedì 14 ottobre 2014

Lettera ai figli


Da uno dei nostri  viaggi di servizio.  Arrivati all’Auxologico, Emma mi dice <<mentre mi aspetti leggi questa lettera, poi quando ho finito mi dici cosa ne pensi e se vuoi poi  falla leggere agli altri>>.  Ed è con il suo consenso che riporto il testo su queste pagine ….


Se un giorno mi vedete vecchio: se mi sporco quando mangio e non riesco a vestirmi … abbiate pazienza, ricordatevi il tempo che ho trascorso a insegnarvelo.
Se parlo con voi ripeto le stesse cose …. Non interrompetemi …. Ascoltate, quando eravate piccoli dovevo raccontarvi ogni sera la stessa storia fin che non vi addormentavate. 
Quando non voglio lavarmi non biasimatemi e non fatemi vergognare … ricordate quando dovevo corrervi dietro inventando delle scuse perché non volevate farvi il bagno. Quando vedete la mia ignoranza per le nuove tecnologie, datemi il tempo necessario e non guardatemi con quel sorrisetto ironico, ho avuto la pazienza di insegnarvi l’abc. 
Quando a un certo punto perdo il filo del discorso …. Datemi il tempo necessario per ricordare e se non riesco non innervositevi … la cosa più importante non è quello che dico ma il mio bisogno di essere con voi e avervi lì che mi ascoltate. 
Quando le mie gambe stanche non mi consentono di tenere il vostro passo non trattatemi come se fossi un peso, venite verso di me con le vostre forti mani, nello stesso modo con cui l’ho fatto con voi quando muovevate i vostri primi passi. 
Quando vi dico che vorrei essere morto … non arrabbiatevi, un giorno comprenderete cosa mi spinge a dirlo …. Cercate di capire che alla mia età non si vive si sopravvive. 
Un giorno scoprirete che nonostante i miei errori ho sempre voluto il meglio per voi e ho tentato di spianarvi la strada. Datemi un po’ del vostro tempo, datemi un po’ della vostra pazienza, datemi una spalla su cui poggiare la testa nello stesso modo in cui l’ho fatto per voi. Aiutatemi a camminare, aiutatemi a finire i miei giorni con amore e pazienza in cambio io vi darò un sorriso e l’immenso amore che ho sempre avuto per voi. 
Vi amo figli miei.

domenica 12 ottobre 2014

"Tira una buona aria in casa Auser"



Ultimamente tira una buona aria in casa Auser. E’ stato un susseguirsi  di fatti, novità ed eventi positivi per la vita dell’associazione. Il calcio d’inizio l’hanno dato Giuseppe (nuovo accompagnatore per i servizi),   Marilena e Gaetano entrati a rafforzare il gruppo “Nonni Vigili” che ogni mattina/pomeriggio e con qualsiasi tempo svolge un servizio ENCOMIABILE davanti alle nostre scuole. La seconda buona notizia è arrivata dall’incontro con l’Amministrazione comunale che, seppure con ritardo (in parte dovuto alla crisi politica), dopo qualche tentennamento riconoscendo la validità e l’importanza del lavoro svolto da Auser sul territorio, ha riconfermato la convenzione. Terza buona notizia: Grazie ad Auser Milano, CIESSEVI, Luciana e Rita (le nostre “maestre”) una nutrita squadra di volontari e aspiranti volontari, sta frequentando un corso molto interessante (“motivazioni e accoglienza”) che la dice lunga, sulla voglia di interrogarsi, capire, imparare, crescere, per fare di più e meglio.  Per ultimo, novità assoluta o quasi, l’ingresso tra le nostre file di una ventata di gioventù. Un Benvenuto di cuore a Valentino e Donatella, sicuri che il loro entusiasmo e la loro  giovane e frizzante energia non potrà che far bene a noi, all’associazione e ai nostri cari utenti.

L'orto ad ottobre





lunedì 6 ottobre 2014

Corso "Accogliere e Motivare i Volontari"



Giovedì alle ore 9, presso la nostra sede di via Milano, 28  prenderà il via il corso promosso dal CIESSEVI rivolto ai volontari e agli aspiranti volontari di Auser Pioltello.


PROGETTO TIROCINIO  CIESSEVI

Accogliere e Motivare i Volontari

Descrizione e Finalità del progetto

Il progetto propone un percorso per i volontari Auser ……attraverso il recupero delle loro capacità e competenze, migliorando lo stato d’animo in modo positivo e collaborativo, utilizzando  metodi che portano le persone a consapevolizzare  attraverso un Processo Motivazionale, Comportamentale e di Aspettative.
Il progetto prevede l’apertura  a tutti coloro che sentono il bisogno di valorizzare la loro preparazione per essere un Volontario efficace e  efficiente.

Obiettivi del progetto ed operatività

Comprendere le diverse tipologie di motivazione al volontariato e verificare la coerenza tra motivazione e operatività nell’organizzazione. Verificare inoltre le proprie aspettative all’interno dell’associazione. Apprendere strumenti per riconoscere e rafforzare l’appartenenza all’associazione.

Contenuti


  • Capire la motivazione e tenerla viva nel tempo.
  • Caratteristiche del lavoro volontario.
  • Imparare a riconoscere il bisogno.
  • Saper ricercare i propri mezzi per la soddisfazione e il riconoscimento.
  • Questionario sulla motivazione.